lunedì 24 ottobre 2016

Ristorante Le Rune

Dove festeggiare il compleanno senza andare nel solito locale restando in centro? Proviamo Le Rune, centralissimo e ahimè un po scomodo per il parcheggio... già questo nome evocativo di mistero e luoghi magici, speriamo lo sia anche la cucina... con un fare cortese veniamo accolti in un ristorante dove i tavoli sono disposti in sale a più livelli, un arredo falso rustico ma bello,  ti senti subito a tuo agio. Una cameriera giovane e molto  socievole ci ragguaglia sul menu dove sono presenti non troppi piatti sia di carne che di pesce: Scegliamo entrambi il loro antipasto di pesce misto, con acciughe ripiene, polpo arrosto, spuma di baccalà, salmone e altro,  molto buono. Poi io decido per la calamarata e il mio compagno per un piatto di tonno scottato e servito con una salsa di pistacchio,  entrambi buonissimi e per me fin troppo abbondanti. 
Non può mancare il dolce e la scelta, da buoni genovesi, va a cadere sul semifreddo di pandolci, mai provato prima ma che merita davvero... non si può mangiare bene senza bere altrettanto quindi la nostra cena viene annaffiature da un Prosecco MillesiMato che non ci lascia certo insoddisfatti! !!! Amaro e caffè chiudono il cerchio...
Conto: onesto, 78 euro in due non è troppo, vale quantità qualità e cordialità che fa da perfetto contorno, unico neo il problema parcheggio ma se si ha voglia di fare due passi qualcosa si trova!
Consiglio la prenotazione 
Da provare!

Ristorante Le Rune 
Salita inferiore Sant Anna 13 - Genova 
Tel 010594951  chiusi la domenica,  aperti anche a pranzo

venerdì 23 settembre 2016

Osteria dell'Acquasanta

Quando ci ritroviamo tra vecchi amici di sempre a Genova per una cena, capitiamo spesso all'Osteria dell'Acquasanta; per chi non lo sapesse, Acquasanta è una località nell'immediato entroterra di Voltri, sulla strada che porta verso Mele, 15 minuti dal casello autostradale, conosciuta anche per le sue Terme. 
Il ristorante è piuttosto grande, ha anche uno spazio esterno, per cui d'estate è possibile anche mangiare all'aperto. 
La cucina è abbastanza casalinga, di chiara ispirazione genovese (sempre presenti pesto e i buonissimi ravioli di borragine con il tocco, così come lo stokke quando possibile) ma con piatti che esulano dal contesto regionale, ieri per esempio ho assaggiato le trenette con pesto di pomodori secchi, mandorle e polpo. Non lasciatevi ingannare dal casalingo, in realtà i piatti sono curati e i prodotti di qualità, così come attestano i certificati Slow Food ottenuti, anche se l'atmosfera è più da agriturismo che da ristorante chic...
Antipasto ligure, con parecchi assaggi di torte di verdure molto buone, discreta varietà di primi piatti (anche particolari come i ravioli di lumaca) e di secondi che spaziano da pesce a carne. I dolci sono rigorosamente fatti in casa e meritano di essere assaggiati anche se non dovete aspettarvi specialità particolari. 
Ampia carta dei vini, sia bianchi che rossi.
Il personale è molto cordiale e spesso vengono organizzate serate a tema con menu fissi.
Dimenticavo che le porzioni sono decisamente abbondanti, io faccio fatica a finire...
Prezzi: per antipasto e primo oppure primo e secondo, dolce, vino e caffè si sta dentro i 30 euro, i piatti sono molto abbondanti quindi dura mangiare tre portate, anche per i mangioni!
Lo consiglio in particolare a compagnie di amici che vogliono passare una bella serata (o pranzo) senza dover spendere una fucilata e soprattutto in un contesto meno formale di altri. A mio parere poco adatto a serate romantiche o chi cerca una cucina ricercata.
Ovviamente meglio prenotare.

Osteria dell'Acquasanta - Via Acquasanta 281, Genova
tel 010 638035


martedì 12 luglio 2016

Ristorante Santamonica

Dove andare a cena in un posto carino ma rimanendo in centro o giù di li?? Un classico Corso Italia non si nega a nessuno, ma la voglia di cambiare locali è forte, così  perché non provare qualcosa di nuovo? La scelta cade sul nuovo Santamonica (purtroppo non si chiama così in mio onore anche se me lo meriterei tutto…), in Lungomare Lombardo, proprio subito dopo l’ingresso del Sys, curiosa di vedere come sia e come si mangi, dato che la proprietaria non è nuova nella ristorazione genovese, sua era la famosa Osteria della Foce.
Lo stile è ben diverso: locale minimal chic arredato con gusto, location splendida dato l’affaccio sul mare, cucina raffinata ma comunque vicina alla tradizione genovese. Il personale, molto cortese, ci fa accomodare sulla terrazza mentre attendiamo il tavolo, dopodiché ci sistemano fuori, proprio sopra la spiaggia, e il solo stare davanti al mare in una sera d’estate ti fa dimenticare la stanchezza di una giornata di lavoro!
Affrontiamo il menu: prevalenza di pesce, come è normale che sia, anche cruditè, ma un occhio anche alle carni. Alcuni classici genovesi, tipo le frittelle di baccalà o il pesto, ma anche tanti piatti sfiziosi, in particolare nei primi.
Noi sul classico: due polpo con patate, tenerissimo, e una insalata di mare, con una cottura particolare che la fa sembrare semi cruda anche se non lo è. Saltiamo i primi (la dieta…) e passiamo direttamente ad una grigliata composta da gamberoni, scampi e pescato del giorno, mentre una di noi sceglie il branzino che le viene servito già pulito, tutto freschissimo e molto buono. Dieta o no, non si può andare a cena fuori e non assaggiare il dolce del locale… ahimè arriviamo tardi per la sacripantina (genovesi…), così la scelta cade su panera (un classico) e io provo un semifreddo pesca-zibibbo: a parte che è proprio bello da vedersi, la parte alla pesca è quasi brinata e il cuore di zibibbo delizioso!
Capitolo vini: ampissima carta con grande scelta di bianchi e di rossi, noi abbiamo scelto una Ribolla Gialla di Felluga, buonissima.
Veniamo alle dolenti note.. non sono dolenti perché spendiamo 33 euro a testa, compresa la bottiglia che da sola ne costa già 22, direi che è un prezzo onestissimo, tutto buono, grande cortesia e splendida location sono un contorno perfetto!

Stra-consigliato, sia per la cucina che per il luogo, ci tornerò sicuramente, consiglio la prenotazione.

Ristorante Santamonica
lungomare Lombardo 27 - Genova
tel 010 5533155
sempre aperto pranzo e cena



mercoledì 15 giugno 2016

Trattoria da Franca

Ero tentennante sullo scrivere la mia impressione, poi mi sono detta che sarebbe stato rispettoso nei confronti di chi questo mestiere lo fa come si deve, quindi ho deciso di recensirlo non solo sul mio blog ma anche su Tripadvisor, dove di solIto io non scrivo nulla..

Francamente c'è poco da dire, un conto è la cucina casalinga, un conto è il non sapere cucinare, per me questa trattoria (parola forte) rientra nella seconda categoria...
Non discuto sul locale, non mi aspettavo nulla di particolare, e nell'insieme non è male, pulito e rustico, ma la ristorazione è un'altra cosa. Si mangia a buffet, tutti rigorosamente alla stessa ora perché non lo ri-assortiscono (non sia mai) e guai ad essere di un numero differente da quello per cui si era prenotato, quindi vietata un'indisposizione dell'ultimo minuto!  tavola apparecchiata minimal, mancano pure i coltelli...
Quantità del cibo decisamente scarsa per il numero di commensali presenti, se tutti avessero mangiato le porzioni corrette non ce ne sarebbe stato abbastanza, buffet di antipasti ridicolo e pessimo, delle tanto decantate torte salate ne ho vista una e nemmeno troppo buona, per il resto una serie di contorni più che antipasti per nulla sfiziosi  preparati un tanto al metro con ingredienti molto poveri e male. La focaccia dura e poca, il pane appena sufficiente.
Senza nemmeno poter cambiare il piatto da soli perché non erano presenti piatti di ricambio, si passa ai primi, e se quello è il loro concetto di pasta fresca fatta in tasca allora non l'hanno mai mangiata come si deve: piatti insipidi, oggettivamente brutti all'occhio e al palato, ravioli mezzi crudi, quantità ridicole per i circa 30 coperti, quando ho sentito nominare tagliatelle al ragù mi sono detta che forse ce la facevamo a raggiungere la sufficienza, invece niente, il pomodoro non c’era e la poca carne sembrava il trito (mal fatto) di un arrosto rimasto da qualche cena precedente.
Merita una sufficienza il buffet dei dolci (al quale ti puoi avvicinare soltanto dopo che la proprietaria da il via, nemmeno fossimo a scuola), che per quanto decisamente casalinghi restano l’unica nota decente di una pessima cena... 
Alla fine, compreso il vino, la spesa è stata di € 20 a testa, una pizza me la sarei goduta di più spendendo forse anche meno!

Leggendo le recensioni di Tripadvisor mi sono chiesta cosa mangi di solito la gente a casa propria, io cenando normalmente, senza pretese né ospiti, sono abituata a far di meglio, ma forse io sono troppo noiosa, o forse più semplicemente parto dall'assunto che ognuno dovrebbe fare il mestiere che gli compete, e questi sicuramente otterrebbero risultati migliori a far altro! Certo, se sei uno studente straniero disposto a mangiar  di tutto a poco o se si vuole uscire a cena perché non si ha voglia di farsene a casa allora probabilmente va bene, io preferisco uscire una volta di meno e mangiare come si deve, magari anche spendendo qualcosina in più…


Sicuro non ci tornerò e diffiderò voi, amici che mi seguite, dal farlo, la cucina dovrebbe essere un'arte e un piacere del palato, specie quando si paga, fa male vedere che vicino a professionisti che si sono fatti fior di corsi, scuole e tanta gavetta per ottenere risultati spesso con fatica, ci sono questi dilettanti che della ristorazione non conoscono nemmeno i rudimenti e vengono pure tacciati di fenomeni, mah, è proprio vero che de gustibus non est disputandum... 

Trattoria da Franca - Vico della Lepre 4r
tel 010 2474473
chiuso il martedi



lunedì 23 maggio 2016

Officina 34

Serata tra vecchie amiche, dopo aver tentato invano una prenotazione altrove, quasi per caso capitiamo in Via Ravecca in questo locale che a dirla tutta puntavo da un po di tempo... 
essendo relativamente presto, è ancora piuttosto vuoto, probabilmente per l'aperitivo le classiche scelte sono altre, ma noi volevamo provare qualcosa di non solito. Il locale è molto carino, diverso dai soliti visti a Genova, un po più stile metropoli, curati i dettagli e nulla lasciato al caso. Optiamo per un calice di bollicine affidando la scelta al ragazzo dello staff che ci ha accolte e devo dire che ci consiglia bene. Assieme al vino ci portano un misto di frittini asciutti e leggeri e una tartare di salmone su una salsa molto sfiziosa, dopo di che ci servono un piatto di pasta con un sugo di pesce molto delicato, tutto buonissimo. Nel frattempo il locale si comincia a riempire, ovviamente essendo un ristorante i tempi sono diversi. Dato che come succede sempre tra donne la serata di chiacchiere si protrae, decidiamo di ordinare anche un secondo, ma è davvero un di più perché oggettivamente durante l'aperitivo abbiamo mangiato. Stavolta decidiamo per la carne, maialino cotto a bassa temperatura servito con una salsa agrodolce, molto buono.
Conto : due calici, come aperitivo,  acqua e due secondi 24 euro a testa, non pochissimo ma a mio avviso giusto per quel che abbiamo mangiato. Buona l'accoglienza dello staff, il ragazzo che ci ha seguite era molto cortese e anche simpatico. Noto con piacere che parlano inglese, dovrebbe essere la norma, lo so, ma non è così. ..
credo che tornerò, mi è piaciuto e sono stata bene,  consiglio vivamente la prenotazione.

Officina 34 - via Ravecca 34, Genova 
Tel 010 3027184
chiuso la domenica 

martedì 17 maggio 2016

Rio Samba Churrascaria - Genova

Dopo qualche mese di sabbatico riposo, si torna a mangiar fuori, stavolta con le amiche della palestra, il solito gruppetto da Sex and the city... la scelta cade su un locale abbastanza nuovo, una churrascaria nel cuore di Genova che sembra essere fashion, allora fa per noi ;)...
scherzi a parte, mi hanno consigliato di provarla dato che sono una appassionata di carne, detto fatto! un mercoledì sera giusto per fare due chiacchiere in santa pace e godersi la serata.
Si inizia subito al bar del piano di ingresso (il locale è su due livelli) con una caipiroska fantastica alla frutta fresca su consiglio del barista, accoppiata fragola maracuja che ha il suo perché..
Dopodiché scendiamo al livello inferiore per il tavolo, veniamo accolte da una ragazza gentilissima, che ci fa lasciare le giacche al guardaroba: do un occhio al locale, davvero molto bello, luci non troppo alte, arredo moderno e minimal, non molti tavoli.
La formula è quella classica da ristorante brasiliano: buffet di antipasti caldi e freddi e poi via con il rodizio di carne. Buona la scelta degli antipasti, per la prima volta trovo anche la zuppa di gamberi, manioca e latte di cocco, credo si chiami Bobò de Camarao, buonissima.
Si parte quindi con il rodizio, moltissime le portate di carne bianca e rossa, che come la solito termina con il piacevolissimo ananas caldo. Azzardiamo un paio di dolci in quattro, un budino di cocco senza zuccheri aggiunti servito con prugne, e un dolcetto fatto  di cioccolato e latte condensato, non ricordo il nome ma vi assicuro che è buonissimo. Ampia la carta dei vini, data la mia avversione verso i rossi la scelta ricade su un bianco fermo, e la bottiglia finita in due dice tutto..
Prezzi: non si discostano da quelli degli altri brasiliani, sui 50 euro a testa, compresi vino e cocktail, nella media, direi che li vale.
Staff molto cortese, locale pulitissimo, ottima qualità delle carni.
Consiglio di prenotare, specialmente per il week end dato che non è grandissimo, e di gustare qualche cocktail del loro bar, credo si possa anche fare aperitivo… Consigliatissimo!



Rio Samba Churrascaria
via XII Ottobre 126 r - Genova
tel 010 8577794

consigliata la prenotazione 

venerdì 8 gennaio 2016

Ristorante La forchetta curiosa

Davanti al Teatro della Tosse, subito dietro piazza Sarzano, c è un ristorante con un'aria casalinga che ti invoglia ad entrare : è La Forchetta Curiosa! Sarà che ci sono andata pochi giorni fa e quell'atmosfera fatta di lucine alle vetrine, festoni e tendine rosse mi è piaciuta molto e sono entrata con la sensazione che sarei stata bene... 
siamo in sei, sei vecchi compagni di liceo che hanno molto da raccontarsi e che, pur non vedendosi da anni, sembrano essersi salutati da pochi giorni. .. il locale è semplice e ricorda un po le vecchie trattorie di paese, tavoli rustici, vini a vista e un banco bar, c è molta gente e si spera che sia un buon segno. Ad essere sincera ci ero già stata a cena ma nn ero in forma e non potevo apprezzare la cucina... 
ci portano il menu e la carta dei vini, la scelta di tutti cade su un antipasto e un secondo, non sono affatto male neppure i primi. La scelta è abbastanza ampia anche se il pesce la fa da padrone, personalmente parto con un antipasto di polpo e bacon adagiati su un purè di patate aromatizzato allo zenzero, davvero buono e abbondante. Mi sembrano invitanti anche gli altri antipasti in particolare le seppie con puntarelle e crema di acciughe. Per il secondo scelgo filetti di branzino arrotolati con un ripieno di pistacchio, molto buono così come i calamari ripieni scelti da una mia amica... non possiamo non prendere il dolce, un classico genovese, la panera,  se chi legge non è avvezzo ai dolci liguri si tratta di un semifreddo di caffè fatto con molta panna, decisamente goloso perché servito con del Mou.  Capitolo vini: scea fatta da un amico, bianco Sauvignon, freddo, buono al palato!  Noto inoltre che molti prodotti sono presidio Slow Food e a km zero... Caffè, limoncello,  conto... onesto, parliamo di 33 euro, assolutamente fattibile!
Alla fine avevo ragione, la serata è stata buona, bella compagnia, buon cibo e vino... peccato solo che il giorno dopo si debba andare al lavoro...😉😉 
lo consiglio, buono e centrale, giusto prezzo.. atmosfera classica ligure ma a me piace!!  Meglio prenotare

Ristorante La forchetta Curiosa

piazza Negri 5r - Genova
Tel 0102511289 aperto sempre, anche a pranzo